ForumFree

Reply

cervicale e nervo vago

« Older   Newer »
cheduescatole
icon14  view post Posted on 24/9/2011, 00:10 Quote




Io sono un fibrillante ancora speranzoso e sto cercando di capire PERCHE' parte la fibrillazione.
La mia è una fa parossistica che parte dal nervo vago (infatti comincia sempre dopo pranzo o dopo cena) e ho quasi tutti i sintomi che voi avete descritto ampiamente in questo forum.
Però guardate cosa ho trovato a proposito della cervicale:

ora vi posto l'articolo : FONTE
(non mi prende l'url...mah poi riprovo)

CERVICALE
Problemi di stomaco? Può essere la cervicale!

L’artrosi è una malattia che comporta una sofferenza di tipo degenerativo - che cioè peggiora con il trascorrere degli anni e con l’avanzare dell’età . Le cartilagini che ricoprono le articolazioni si logorano, i legamenti e le capsule che ricoprono le giunture ( spalle, polsi, gomiti, anche, ginocchia e caviglie ) si ispessiscono e si induriscono.

Uno dei punti che per primo accusa sofferenze è la colonna vertebrale. Tipica in questo caso, è la localizzazione cervicale (interessa, cioè, le articolazioni poste fra le vertebre del collo ) con la presenza di sintomi anche neurologici come radicoliti e nevriti: tutte espressioni dello stiramento, dell’irritazione e della compressione dei tronchi nervosi che escono dal midollo spinale, tra una vertebra e l’altra.

Si può a questo punto fare menzione ad un nervo particolare: il nervo vago.

Il nervo vago è il decimo, il più lungo, il più ramificato dei nervi cranici è il principale componente della sezione parasimpatica del sistema nervoso autonomo. Il vago esce dal midollo allungato, attraversa il collo e il torace, raggiunge l’addome e invia rami alla maggior parte degli organi del corpo umano ( la laringe e la faringe, la trachea, i polmoni, il cuore e buona parte dell’apparato digerente).

Il nervo vago esercita la sua azione liberando una sostanza particolare chiamata acetilcolina che determina il restringimento dei bronchi e il rallentamento della frequenza cardiaca. Inoltre stimola la produzione dell’acido gastrico, l’attività della colecisti e la peristalsi, cioè i movimenti compiuti dallo stomaco e dall’intestino durante la digestione.

Quando la funzionalità del nervo vago viene in qualche modo compromessa dalla presenza di un processo degenerativo articolare, come per esempio l’artrosi cervicale, può determinarsi una serie di sintomi che coinvolgono tutti i principali organi del corpo e che sembrano avere poco a che fare con una malattia delle articolazioni quale l’artrosi.
Ecco i sintomi imputabili al nervo vago

NAUSEA.

E’ un disturbo tipico connesso alla degenerazione artrosica della cervicale che colpisce spesso al mattino, appena svegli, e sembra più frequente durante i cambi di stagione, quando i disturbi come l’artrosi si fanno più frequenti e incalzanti. Non è connesso all’assunzione di cibo, anzi, in questi casi l’appetito non viene compromesso. Si associa spesso a salivazione abbondante ( il vago stimola la produzione di saliva ) e a un senso di oppressione alla nuca e alle orbite intorno agli occhi ( perioculari ).

ACIDITA’ DI STOMACO.

Bruciori di stomaco e rigurgiti acidi sono spesso associati alla nausea e dipendono dall’aumento della produzione di acido gastrico da parte del vago.

ROSSORI IN VISO.

Sono quasi sempre connessi alla sensazione di nausea e vengono originati dalla stimolazione del nervo vago causata da una compressione delle vertebre e delle articolazioni a livello cervicale.

CRAMPI.

I crampi del cardias ( la cosiddetta bocca dello stomaco ) e del piloro ( l’apertura che mette in comunicazione lo stomaco con l’intestino tenue ) sono da ricollegarsi all’aumentata attività del vago e anche della sua compromissione a livello cervicale.

TACHICARDIA.

Il vago innerva il cuore e, se stimolato eccessivamente, può dar luogo a un aumento dei battiti che si traducono in una frequenza cardiaca superiore ai cento battiti al minuto.

DISTURBI DELLA DEGLUTIZIONE.

Il fastidioso senso di "gola chiusa" deriva sempre dall’infiammazione del vago che innerva organi come la faringe e la trachea. Questo disturbo, insieme ai ronzii auricolari, alle vertigini e ai dolori alla nuca, è indice della cosiddetta sindrome di Neri, Barrè e Lioeu ( dal nome dei tre medici che per primi la identificarono ) tipica nell’artrosi cervicale.

DOLORE E RIGIDITA’ DEL COLLO.

Il collo è la prima zona interessata dal processo degenerativo delle vertebre cervicali. Il dolore spesso impedisce una corretta mobilità della testa e rende rigide e contratte le articolazioni.

MAL DI TESTA.

In realtà si tratta di dolore alle orbite perioculari e alla sommità del capo, ma viene più comunemente definito come "mal di testa", tipico dell’artrosi cervicale. Va e viene, spesso scompare mangiando, ma può peggiorare per un qualsiasi movimento brusco del capo, e si concentra intorno agli occhi e nella parte più alta della testa.

DISTURBI ALLE BRACCIA E ALLE SPALLE.

Sono dolori irradiati, brucianti o che colpiscono la parte come trafitture. Qualche volta si localizzano anche sotto l’ascella e raggiungono le mani ( si parla allora di cervicobrachialgie ), determinando anche debolezza nello stringere la mano.

PROBLEMI ALLA VISTA.

Lo sdoppiamento della vista e gli scotomi (lucciole, scintille o oscuramento parziale del campo visivo ) sono fenomeni causati dalla compressione dei vasi sanguigni che, attraverso le vertebre cervicali, raggiungono il cervello.

FORMICOLII E INTORPIDIMENTO.

Anche questi disturbi sono collegati alla compressione di nervi della zona cervicale. Si fanno più frequenti soprattutto di notte o quando si sta fermi a lungo e tendono a scomparire con il movimento e praticando attività fisica.

VERTIGINI E GIRAMENTI DI TESTA.

Compaiono spesso quando si fa un movimento brusco o ci si china e poi ci si rialza all’improvviso e sono sempre provocati dalla compressione di nervi e vasi sanguigni a livello cervicale.

RIGIDITA’ MATTUTINA.

Per sua natura l’artrosi si manifesta con un senso di rigidità e di contrattura delle articolazioni, soprattutto al mattino. I disturbi tendono però a regredire spontaneamente con il movimento e la posizione eretta.

Il disturbo della cervicale colpisce quasi tutte le persone oltre i 50 anni.
5) In anatomia, il nervo vago detto anche pneumogastrio, è il X dei nervi encefalici e il più lungo di tutti. È un nervo misto, ossia ha fibre viscerali, sensitive ed elettriche. Esce dal cranio per il forame giugulare, fa parte del fascio vascolo-nervoso del collo insieme all'arteria carotide interna e alla vena giugulare, penetra nel torace dove, dopo breve percorso, lascia i grandi vasi e si anastomizza sull'esofago con il nervo controlaterale; qui i due nervi costituiscono un plesso che segue poi l'esofago, penetra nell'addome e dà origine a plessi terminali. Durante il suo percorso il nervo v. si dirama dando origine ai rami cervicali, destinati alla laringe e ad altri organi del collo; toracici, per polmoni, trachea, bronchi, esofago e cuore; addominali, per le vie biliari, duodeno e pancreas. Il nervo v. è di fondamentale importanza per gli organi essenziali alla vita, come il cuore, i polmoni e i visceri intestinali.


AGGIUNGO, ANCHE QUESTO LINK PER CHI VOLESSE LEGGERE LA SPIEGAZIONE DI WIKIPEDIA SUL NERVO VAGO
(di nuovo non mi prende l'url..)


Allora, non può essere che in persone predisposte un eccesso di stimolazione del nervo vago invece che dare solamente tachicardia si trasformi in fa?

E tutti i disturbi che ci sentiamo nella pancia prima che parta la fa, che non derivino da un'artrosi cervicale?

Poi mi sorge un altro dubbio: tutte le manovre ed i farmaci che si tentano per fare finire una fa sono per rallentare il cuore e stimolare ulteriormente in nervo vago. Non mi sono mai serviti, la fa mi passa quando vuole lei, ma generalmente al mattino o quando faccio uno scatto da sdraiato a in piedi, a volte dopo che mi sono arrabbiato.
Quindi invece che insistere con il parasimpatico (che rallenta il cuore), non è che per chi ha questo tipo di fa occorra attivare di più il sistema simpatico, che dà una sferzata e riporta il ritmo sinusale?
Ho cercato informazioni su farmaci di questo tipo in rete, ma i risultati sono stati solamente anfetamine o caffeina. Adesso cercherò anche manovre di digitopressione.
A proposito, la manovra che faceva mi sembra Nicoletta muovendo la pancia forse contrasta il nervo vago stimolando il sistema simpatico?
Però non ho capito bene come si fa, devo ancora allenarmi.

Cosa ne pensate?
Avete anche voi i sintomi descritti per la cervicale?
Attendo suggerimenti

ciao a tuttiiii

Stefano
 
Top
view post Posted on 24/9/2011, 09:59 Quote
Avatar

Member

Group:
Member
Posts:
889

Status:


porca miseria..........
mi hai descritta keduescatole.............allora è il mio nervo vago ke nn và ?????..........interessante avevo già spulciato sull'argomento e continuerò a seguirlo........
oggi ritiro la risonanza fatta poi scriverò in merito xkè mi sà ke io e il nervo vago nn stiamo bene insieme .....
A presto e grazie discussione interessantissima.......... ;)
 
PM Email  Top
view post Posted on 24/9/2011, 16:01 Quote
Avatar

Fibrillo ma non sempre.

Group:
Member
Posts:
395
Location:
Rimini

Status:


Concordo con Maru'; mi ci sono ritrovato anche io in questa descrizione dei vari sintomi. Non ho mai fatto niente per la cervicale, ma sarà ora che ci pensi..... Grazie davvero <cheduescatole> (come ti chiami?) . Voglio approfondire l'argomento. Avevo sempre collegato il problema della cervicale ad un dolore al collo dietro la nuca, cosa che io non ho, per cui non ci pensavo.
Un saluto, a presto.
 
PM Email  Top
view post Posted on 26/9/2011, 20:25 Quote
Avatar

Member

Group:
Member
Posts:
889

Status:


Ho ritirato la risonanza lombosacrale e cervicale fatta ed è risultata un ernia circoscritta alla zona lombare e varie protrusioni alla cervicale (ho sunto tt la pappardella ke hanno scritto).........Stamane ho incontrato un ortopedico ke mi ha prescritto un pò di medicinali "temporanei meno male :wacko: :wacko: "delle sedute di tecarterapia ....nn sapendo di cosa si trattasse ho dato un okkiata e trattasi di terapia cn scossette di corrente ....devo poi eseguire elettromiografia agli arti superiori anke qui scossette xkè secondo lui ho un tunnel carpale ke mi sto allevando da anni ...... mi dice nn ha mai avuto dolori o fastidi????può essere gli ho risposto dotto'ma cn tt i c..... ke avevo x la testa io ero nel tunnel mika pensavo di averlo al braccio :P :P ormai cn alkuni dolori io ci coinvivo .....come credo tanti di voi........ma arrivo alla cosa strana udite ,udite mi ha controllato i denti ........xkè dopo una caduta dove ho riportato una ferita al mento molto probabilmente c'è stato anke uno spostamento della mandibola ke può portare fastidi alla colonna vertebrale......dovrei mettere anke un apparecchio di ortodonzia .........No vabbè io mi vado a rottamare faccio prima ...... :blink: :blink:
Concludendo mi è sorto il dubbio .....nn è ke tt ste scossette di corrente ke devo fare mi scatenano le extra?????
ke faccio????????????
 
PM Email  Top
cheduescatole
view post Posted on 26/9/2011, 22:10 Quote




Ciao Maruzzella e Vitvit, sono qua e mi chiamo Stefano.
Ho visto che anche voi avete i miei stessi sintomi, vorrei approfondire l'argomento ma mi ci vorrà un po' di tempo per fare le visite dall'ortopedico ecc..
Intanto provo a fare degli esercizi per sciogliere il collo.
Ho anche visto che tu Maruzzella hai delle protrusioni alla cervicale e caduta che ha danneggiato la colonna... che sia questo che infiamma il nervo vago?!?
Comunque tu sei guarita con l'ablazione no?
Per le scossette non ho idea di cosa possano fare, ormai io ho paura a fare quasi tutto perchè penso che faccia cominciare la fap.

Vi saluto tutti e appena avrò degli aggiornamenti vi farò sapere

ciaooo
Stefano
 
PM  Top
view post Posted on 27/9/2011, 07:51 Quote
Avatar

Member

Group:
Member
Posts:
143

Status:


Cavolo Maru', ne hai veramente sempre una anche tu !!!????
Io ho sofferto tantissimo di cervicale in passato, ho passato notti intere seduta sul letto, perche' sdraiata non riuscivo a stare perche'mi scoppiava il cervello; tanti farmaci non potevo prenderne per via del rognosissimo Coumadin, che interagisce praticamente con quasi tutto quello che ingurgiti (sì, basterebbe intensificare i prelievi per controllare l'INR, ma sai che palle, preferivo sopportare e aspettare che passasse). Adesso, da quel lato (PER IL MOMENTO, MA DICIAMOLO PIANO CHE NON SI RISVEGLI!!) sto meglino, ho un'artrosi di tipo degenerativo alle mani, ma quello che mi sta tormentando adesso e' come sapete la bastarda. Ma AVAANTI SEMPRE maru', noi siamo piu' forti della sfiga e soprattutto consapevoli che al mondo c'e' chi sta peggio!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

Ciao Stefano ; anch'io mi riconosco in parecchio di quello che dici. Anch'io come te , ho vissuto fino a pochi mesi fa, avendo paura a fare quasi tutto per paura che partisse la fa. Ti diro' che adesso che sono in fa permanente, e' assurdo lo so, ma quasi quasi sono sollevata da quell'incubo, perche' di incubo si tratta, dal terrore che si inneschi la fa.

ciao ragazzi, buon proseguimento,
Ba.
 
PM Email  Top
view post Posted on 27/9/2011, 12:58 Quote
Avatar

Member

Group:
Member
Posts:
889

Status:


Barbara cara ke palle.......... :( :(
mi sento uno straccio nel vero senso della parola .......ho i muscoli come se avessi fatto palestra a freddo x ore ............
L'ortopedico ieri mi ha detto ke potrebbero essere crisi tetaniche legate al discorso tiroidectomia eutirox e ipocalcemia ......in effetti io il calcio l'ho preso pokissimo e da un pò di settimane ho il calcio ai livelli minimi,magnesio basso ma il mio endo si ostina a dire ke nn è quello ....certo è ke sta debolezza io nn l'ho mai avuta mi riferisco a quella muscolare ..qst tremolii come se avessi il muscolo in tensione ..... da due mesi sn anke a dieta potrebbe essere ke nn integro tt gli alimenti necessari o nelle dosi necessarie ......fatto sta ke quando assumo un integratore (berocca) x alkuni giorni sembra vada meglio........mah oggi lo rikiamo l'endo .......... devo fare qlkosa io cosi a pezza nn ci voglio stare ohhhhhhhhhhhhhhh...........scusate se esco fuori tema ma siete i miei amici o no?????poi sò x certo ke i fatti vostri nn ve li fate (faccio parte del gruppo sò come voi)e allora vi racconto altre sventure ke nn siano di cuore ........
Buon pranzo a tt ;) .........(x me bietole e pesce oggi i ke bllezza ) gif
 
PM Email  Top
view post Posted on 27/9/2011, 14:12 Quote
Avatar

Member

Group:
Member
Posts:
143

Status:


Forza Maru'......passera' anche qs !
ciao, buona giornata.
Ba.
 
PM Email  Top
view post Posted on 27/9/2011, 15:02 Quote
Avatar

Member

Group:
Member
Posts:
889

Status:


ah ne sn certa Barbara .....deve passare ho appena finito di discutere cn l'endocrinologo..........
mi ha reintegrato il rocradol ci risentiremo fra una settimana ,altrimenti mi ha detto ke andrà approfondito e controllato il mio sistema nervoso.......... yikes omini15
vuoi ke il post dell'amico Stefano sia caduto a pennello?????????IO sò solo ke quando la jella si attacca al kulo di qualkuno mette la residenza.......e ke è :angry: :angry:
Baci Ba e mi raccomando tieni botta pure tu ed Angelo(gek) baci Marù.......... :wub:
 
PM Email  Top
view post Posted on 27/9/2011, 18:19 Quote

Junior Member

Group:
Member
Posts:
8

Status:


Ciao a tutti. Ho dato solo un'occhiata all'articolo riportato da Stefano sul Nervo Vago e mi sembra molto interessante. Lo rileggerò con più attenzione. Anche io sono ormai in F.A. parossistica da 5 anni e mediamente devo sorbirmi due o tre cardioversioni all'anno, la maggior parte delle quali elettriche. I cardiologi ad ogni ricovero parlano fra le altre cose di "riflessi vagali" o cose del genere ma non mi hanno mai dato l'impressione che servisse più di tanto indagare più a fondo..(uno di loro è anche amico di famiglia). Sta di fatto che nel tempo ho cercato comunque di seguire molte piste fra le quali: cambio di stile di vita / riposo / delicatezza nei movimenti / attenzione ai dosaggi di potassio, magnesio, calcio / dieta più equilibrata / dosi di valium per mesi per contenere eventuali stati di stress / psicoterapia per analizzare livelli di ansia o altri possibili disagi....Niente da fare. FA continua inesorabile alle sue scadenze e con le sue modalità come se fosse un evento ad orologeria, più legato agli intervalli di tempo che alle condizioni di salute. E allora? Allora sto cercando di cambiare il modo di accoglierla quando mi dà i primi segnali, facendo il contrario di quello che viene istintivo e cioè facendo piegamenti, contraendo i muscoli con gli esercizi addominali che ti insegnano in palestra e con tecniche respiratorie, premendo la carotide ecc.. è capitato che FA si bloccasse subito! Naturalmente non è ancora il caso di cantare vittoria anzi penso sempre al dottor Benussi come una delle poche possibilità di uscire da questo incubo. Sto solo cercando di allungare le pause fra un attacco e l'altro... Resto comunque in attesa dell'incontro del 10 novembre al quale cercherò di non mancare anche se non so ancora come avviene l'iscrizione.

Per Stefano: scusa il ritardo nella risposta ma sono stata alcuni giorni senza accendere il computer. Se vuoi sapere qualcosa di più preciso possiamo parlarne anche via mail o per telefono. Dimmi tu
 
PM Email  Top
view post Posted on 27/9/2011, 19:09 Quote
Avatar

Ex fibrillante

Group:
Member
Posts:
1,290
Location:
Riccione

Status:


Nicoletta...... continua a seguire il forum e leggerai presto come possiamo iscriverci e trovarci a Milano.

p.s. Perchè non ti iscrivi su Facebook nel gruppo dei "Cuori Capricciosi"?

Ti sarà possibile dialogare con qualcuno in diretta e saperne di più.

www.facebook.com/home.php?sk=group_...5976330801&ap=1
 
PM Email  Top
view post Posted on 27/9/2011, 21:37 Quote

Junior Member

Group:
Member
Posts:
8

Status:


Caro Alfredo per essere sincera non mi muovo con molta disinvoltura fra mail e facebook e non so se poi avrò molto tempo per leggere e partecipare spesso. Comunque appena mio figlio passerà da casa mi farò dare una mano da lui...
Grazie e saluti
 
PM Email  Top
view post Posted on 4/10/2011, 18:29 Quote
Avatar

Member

Group:
Member
Posts:
889

Status:


Salve amici ..... :(
nn sn scomparsa sto solo avendo problemi riguardo ormoni ,polimialgie ,astenia e ke ne sò vorrei mandare tt al diavolo.....sti temini ke sembra kissà quale male ke ho :angry: :angry: .........ma nn dispero :rolleyes:
prima o poi sò x certo ke quella "Stronza "della dea bendata si ricorderà di me ...... :lol: :lol:
Scrivo qui x dirvi ke effettivamente il post dell'amico keduescatole è da tener presente .....il sistema simpatico ,nervo vago et company incidono nn poko su varie parti del nostro corpo .....ora cercherò di capirci qlkosa xkè di simpatico finora sapevo di avere solo il sorriso bè nn è cosi' :D :D .........Baciotti amici e ricordatevi ke io vi penso sempre anke quando mi interesso di altro e mi assento ...Baciotti Marù............ :wub: :wub:
 
PM Email  Top
view post Posted on 4/10/2011, 18:54 Quote
Avatar

Ex fibrillante

Group:
Member
Posts:
1,290
Location:
Riccione

Status:


Tanto se non ti leggo poi ti trovo comunque. ;)

Ebbene si......... sono un privilegiato.... ok
 
PM Email  Top
view post Posted on 4/10/2011, 23:51 Quote
Avatar

Junior Member

Group:
Member
Posts:
92

Status:


Brava Nicoletta!!
Ottimo approccio di " accoglienza alla bastarda"
Avessi potuto leggere le tue parole quando anni fa mi terrorizzavo ogni volta che ricompariva la FA... Va beh pazienza , ora siamo qui e ognuno con le proprie strategie, speranze, convinzioni e confortati dalla certezza che qualcuno l ' ha vinta ..... E non e' poco!!
 
PM Email  Top
31 replies since 24/9/2011, 00:10
 
Reply